top of page

Il compito dell’operatore del diritto, del magistrato, è quello di decidere; orbene, decidere è scegliere e a volte scegliere fra numerose cose o strade o soluzioni; e sce- gliere è una delle cose più difficili che l’uomo sia chiamato a fare. Non soltanto perché la scelta dirime una problematica del passato (giudizio di colpevolezza, giu- dizio di inadempienza ecc.), ma anche perché molto spesso la scelta comporta una previsione degli effetti a venire (affidare un minore al padre o alla madre « separandi»).

Ed è proprio in questo scegliere per decidere, decidere per ordinare, che il magistrato credente può trovare un rapporto con Dio. Un rapporto diretto, perché il rendere giustizia è realizzazione di sé, è preghiera, è dedizione di sé a Dio. Un rapporto indiretto per il tramite dell’amore verso la persona giudicata. Il magistrato non credente sostituirà il riferimento al trascendente con quello al corpo sociale, con un diverso senso ma con uguale impegno spirituale. Entrambi, però, credente e non credente, devono, nel momento del decidere, dimettere ogni vanità e soprattutto ogni superbia; devono avvertire tutto il peso del potere affidato alle loro mani, peso tanto più grande perché il potere è esercitato in libertà e autonomia.

E tale compito sarà tanto più lieve quanto più il magistrato avvertirà con umiltà le proprie debolezze, quanto più si ripresenterà ogni volta alla società –che somma così paurosamente grande di poteri gli affida– disposto e proteso a comprendere l’uomo che ha di fronte e a giudicarlo senza atteggiamento da superuomo, ma anzi con costruttiva contrizione.

E ancora una volta sarà la legge dell’amore, la forza vivificatrice della fede a risolvere il problema radicalmente. Ricordiamo le parole del Cristo all’adultera: «Chi di voi è senza peccato scagli la prima pietra»; con esse egli ha additato la ragione profonda della difficoltà: il peccato è ombra e per giudicare occorre la luce e nessun uomo è luce assoluta.

Compito del magistrato non deve quindi essere solo quello di rendere concreto nei casi di specie il comando astratto della legge, ma anche di dare alla legge un’anima, tenendo sempre presente che la legge è un mezzo e non un fine. Verità che ritroviamo nelle altre parole che Gesù ebbe a pronunziare quando, secondo Marco, a proposito dello spigolare in giorno di sabato, disse, rivolto ai farisei:

«Il sabato è fatto per l’uomo e non l’uomo per il sabato».

Rosario Livatino (da Fede e diritto)

Presentazione a Mussomeli 22 ottobre 2022

325427612_587973326502096_3379025001011772139_n
325499557_1216497822277410_1577507871024647762_n
325409260_707936210744358_1691970799548251773_n
325393710_657284866149472_7818938144598463732_n
325348159_1854359174933671_2776370476321100093_n
324730507_1345160066205317_928678531119534042_n
324745469_857190562176163_9176456987757638616_n
325334351_708903827561060_400663459686129464_n
324667576_1340513473439991_7932565240016206483_n
324558242_757869855186848_4346398781307685822_n
324585015_569605564668301_6201892512402943402_n
323889243_5812549872194981_2275914466021839572_n
324337522_699518421762267_7468501018483591558_n
322258461_491166959801100_7391996344939113080_n
322379504_6149897885021367_7123129291004254955_n
fd9030da-3c45-4722-9d29-16c5e2730b29
c840e528-764c-4f64-afab-7a98d3469a44

RAGUSA 14/01/2023 PALAZZO ANTOCI

MONTEDORO 25/02/2023 
Salone "Cardinale Guarino"

337511535_194058559994100_627276577554886084_n.jpg
332183138_562797105803894_901506063242812815_n
331745420_917890129397925_7772283361551214037_n
332319998_163546609811765_6848018271425184521_n
332028555_754990609171113_6969265731412850384_n
331519960_750784666394143_8282478231314854581_n
331294407_1323943174818602_3059927574204380666_n
331473757_1438330006701945_851981106779938297_n

SIRACUSA 22/03/23  con gli studenti del Liceo "Orso Maria Corbino" presso Aula Magna

PALERMO 23/03/23
AULA MAGNA LUMSA

PALERMO 24/03/23 con gli studenti 
dell'I.I.S,S. "Pio La Torre"

RACALMUTO 31/03/2023
Aula Consiliare Palazzo Comune

LERCARA FRIDDI 01/04/2023
Aula Consiliare Palazzo Comune

CASTELTERMINI 20/04/2023
Parrocchia Madonna del Carmelo