BIOGRAFIA 

 

Nato morto in una domenica di settembre e riportato in vita dalle cure energiche di un medico di altri tempi, Roberto Mistretta ha subito danni irreparabili al cervello che lo portano a scrivere noir durissimi alternati a delicate fiabe e romanzi per ragazzi.

Vive in Sicilia, a Mussomeli (CL), la Villabosco dei suoi romanzi.

Laureato in Giornalismo, scrive per il quotidiano " La Sicilia " e riviste culturali. Ha realizzato scoop ripresi da Verissimo, Maurizio Costanzo Show, Telegiornali Rai e Mediaset, Il Corriere della sera, La stampa, La Repubblica, etc.

Lettore onnivoro fin dall’asilo, adora Robin Wood, in particolare le serie che hanno per protagonisti Dago e Nippur di Lagash. Colleziona film, francobolli e gli albi di Diabolik e Zagor (ha grande simpatia per Cico), e ama gli altri eroi di casa Bonelli.

Tra gli scrittori predilige la visione illuministica di Voltaire, il cinico disincanto di Oscar Wilde, il pessimismo della ragione di Leonardo Sciascia e il mondo piccolo di Guareschi.
A partire da Giorgio Scerbanenco, coltiva, senza dare troppo nell’occhio, la sua insana passione per i giallisti italiani, capaci come pochi di raccontare i mali oscuri della società, e si accosta con occhio critico alle trame inverosimili dei colleghi americani. Quando il lavoro, i libri e la famiglia non lo assorbono del tutto, si dedica alla sua terra e produce frutta e ortaggi biologici.

Negli scampoli di tempo, nell’ambito di progetti culturali, si confronta con gli studenti .

Ama Fabrizio De Andrè, Lucio Battisti, Giorgio Gaber e i cantautori italiani anni ’70 e ‘80, che alterna a Mozart, Beethoven, Ciaikovskij.

Si riconosce nell’ingenua testardaggine di Forrest Gump e spera un giorno di vivere in un Paese normale, coi politicanti di professione, che sbraitano e si accapigliano, confinati nell’isola dei noiosi.

Roberto Mistretta durante un incontro culturale
Festival della comunicazione

Caltanissetta, Teatro Margherita: Festival della Comunicazione. Da sx: Roberto Scarpinato, Sergio Lari, Roberto Mistretta, Giovanbattista Tona

I giudici Sergio Lari e Giovanbattisa Tona con l'autore Roberto Mistretta
Servizio su Vivere La Sicilia di Giovnna Caggeci sul romanzo Il maresciallo Bonanno
Articolo La Sicilia su Giudici di frontiera
Articolo La Sicila su Il miracolo di Don Puglisi

PUBBLICAZIONI

 

 2019: La profezia degli incappucciati

2019:  Il bacio della mantide

2019: Lame assassine (racconto)

2019: Ultimi (tre racconti)

2019: Il marranzano d'argento (racconto)  

 

2018: Luebbe ripubblica i suoi romanzi tradotti in tedesco. Ebook

​2018: Il canto dell'upupa (nuova edizione per i tipi di Frilli Editore)

​2018: Onke Binnu, radiodramma, viene rimandato in onda.

​2018: Cani e gatti (racconto), nell'antologia "44 gatti in noir"

 

2017: Il maresciallo Bonanno/Un'indagine siciliana.

​2017: Il marranzano d'argento (racconto)  nell'antologia Una finestra sul noir/Marco Frilli in quaranta racconti d'autore.

2015:  Rosario Livatino: l’uomo, il giudice, il credente.

2015: Rimanete nel mio amore (Scegliere per decidere pag. 385)

​2015: Il Titano di pietra/Mussomeli, in collaborazione con il Maestro Melo Minnella

 

2014: Padre Pio nella collana minilibri  

2013: Il miracolo di don Puglisi

2011: Giudici di frontiera-Interviste in terra di mafia (a sei magistrati impegnati in prima linea contro cosa nostra, con prefazione di Giancarlo De Cataldo).

 

2009: Il diadema di pietra

2009: Todliches Gelubde. 

2009:  Il 13 febbraio il networ, WDR di Colonia manda in onda il suo radiodramma Onke Binnu sulla cattura di Binnu Provenzano e l'oscura morte dell'urologo Attilio Manca, interpretato da attori tedeschi professionisti, nell'ambito del progetto Italia in giallo del regista tedesco Felix Partenzi.  Media di 100.000 radioascoltatori a puntata (che viene replicata).

 

 

2008: Der Kalte blick der Rache (Lo sguardo freddo della vendetta) tradotto da “Il diadema di pietra”. 

2008: Il canto dell'upupa 

2007  Die dunkle Botschaft des Verfuhrers (L'oscuro messaggio del seduttore), tradotto da Il canto dell'upupa. 
 

2006: Il 27 febbraio, nei paesi di lingua tedesca viene pubblicato Das falsche spiel des fischers (Il gioco sporco del pescatore, prima indagine del maresciallo Bonanno), tradotto da Katharina Smith e proposto l'anno successivo anche in versione tascabile.

 
2005: La spirale di Archimede  (e Il plebiscito dell’immortalità, racconti lunghi).

2005: Sordide note infernali con prefazione di Santo Piazzese.

2004/2003: Il mistero delle ombre rubate (romanzo per ragazzi),  Lilli il lenzuolino volante e Ladro funesto (racconti per bambini).

Il più bel castello di Sicilia tra storia e leggenda, cronache e…fantasmi esposto anche all’Expo di Venezia dalla Provincia regionale di Caltanissetta.

 La Madonna e l’assassino redento (entrambi con foto di Felice Stagnitto), dedicato al culto della Madonna dei Miracoli, Patrona di Mussomeli.

 

2002: Il canto dell'upupa

2002: Brividi neri (antologia racconti noir con Gordiano Lupi)

2002: La cascata dell'acqua ribelle e Fiammella di luce (fiabe). Le fiabe dei bucanieri. 

2001: Esordio con Non crescere troppo