BIOGRAFIA 

 

Nato morto in una domenica di settembre e riportato in vita dalle cure energiche di un medico di altri tempi, Roberto Mistretta ha subito danni irreparabili al cervello che lo portano a scrivere noir durissimi alternati a delicate fiabe e romanzi per ragazzi.

Vive in Sicilia, a Mussomeli (CL), la Villabosco dei suoi romanzi.

Laureato in Giornalismo, scrive per il quotidiano " La Sicilia " e riviste culturali. Ha realizzato scoop ripresi da Verissimo, Maurizio Costanzo Show, Telegiornali Rai e Mediaset, Il Corriere della sera, La stampa, La Repubblica, etc.

Lettore onnivoro fin dall’asilo, adora Robin Wood, in particolare le serie che hanno per protagonisti Dago e Nippur di Lagash. Colleziona film, francobolli e gli albi di Diabolik e Zagor (ha grande simpatia per Cico), e ama gli altri eroi di casa Bonelli.

Tra gli scrittori predilige la visione illuministica di Voltaire, il cinico disincanto di Oscar Wilde, il pessimismo della ragione di Leonardo Sciascia e il mondo piccolo di Guareschi.
A partire da Giorgio Scerbanenco, coltiva, senza dare troppo nell’occhio, la sua insana passione per i giallisti italiani, capaci come pochi di raccontare i mali oscuri della società, e si accosta con occhio critico alle trame inverosimili dei colleghi americani. Quando il lavoro, i libri e la famiglia non lo assorbono del tutto, si dedica alla sua terra e produce frutta e ortaggi biologici.

Negli scampoli di tempo, nell’ambito di progetti culturali, si confronta con gli studenti .

Ama Fabrizio De Andrè, Lucio Battisti, Giorgio Gaber e i cantautori italiani anni ’70 e ‘80, che alterna a Mozart, Beethoven, Ciaikovskij.

Si riconosce nell’ingenua testardaggine di Forrest Gump e spera un giorno di vivere in un Paese normale, coi politicanti di professione, che sbraitano e si accapigliano, confinati nell’isola dei noiosi.

Caltanissetta, Teatro Margherita: Festival della Comunicazione. Da sx: Roberto Scarpinato, Sergio Lari, Roberto Mistretta, Giovanbattista Tona

Servizio su Vivere La Sicilia di Giovnna Caggeci sul romanzo Il maresciallo Bonanno

PUBBLICAZIONI

 

 2019: La profezia degli incappucciati

2019:  Il bacio della mantide

2019: Lame assassine (racconto)

2019: Ultimi (tre racconti)

2019: Il marranzano d'argento (racconto)  

 

2018: Luebbe ripubblica i suoi romanzi tradotti in tedesco. Ebook

​2018: Il canto dell'upupa (nuova edizione per i tipi di Frilli Editore)

​2018: Onke Binnu, radiodramma, viene rimandato in onda.

​2018: Cani e gatti (racconto), nell'antologia "44 gatti in noir"

 

2017: Il maresciallo Bonanno/Un'indagine siciliana.

​2017: Il marranzano d'argento (racconto)  nell'antologia Una finestra sul noir/Marco Frilli in quaranta racconti d'autore.

2015:  Rosario Livatino: l’uomo, il giudice, il credente.

2015: Rimanete nel mio amore (Scegliere per decidere pag. 385)

​2015: Il Titano di pietra/Mussomeli, in collaborazione con il Maestro Melo Minnella

 

2014: Padre Pio nella collana minilibri  

2013: Il miracolo di don Puglisi

2011: Giudici di frontiera-Interviste in terra di mafia (a sei magistrati impegnati in prima linea contro cosa nostra, con prefazione di Giancarlo De Cataldo).

 

2009: Il diadema di pietra

2009: Todliches Gelubde. 

2009:  Il 13 febbraio il networ, WDR di Colonia manda in onda il suo radiodramma Onke Binnu sulla cattura di Binnu Provenzano e l'oscura morte dell'urologo Attilio Manca, interpretato da attori tedeschi professionisti, nell'ambito del progetto Italia in giallo del regista tedesco Felix Partenzi.  Media di 100.000 radioascoltatori a puntata (che viene replicata).

 

 

2008: Der Kalte blick der Rache (Lo sguardo freddo della vendetta) tradotto da “Il diadema di pietra”. 

2008: Il canto dell'upupa 

2007  Die dunkle Botschaft des Verfuhrers (L'oscuro messaggio del seduttore), tradotto da Il canto dell'upupa. 
 

2006: Il 27 febbraio, nei paesi di lingua tedesca viene pubblicato Das falsche spiel des fischers (Il gioco sporco del pescatore, prima indagine del maresciallo Bonanno), tradotto da Katharina Smith e proposto l'anno successivo anche in versione tascabile.

 
2005: La spirale di Archimede  (e Il plebiscito dell’immortalità, racconti lunghi).

2005: Sordide note infernali con prefazione di Santo Piazzese.

2004/2003: Il mistero delle ombre rubate (romanzo per ragazzi),  Lilli il lenzuolino volante e Ladro funesto (racconti per bambini).

Il più bel castello di Sicilia tra storia e leggenda, cronache e…fantasmi esposto anche all’Expo di Venezia dalla Provincia regionale di Caltanissetta.

 La Madonna e l’assassino redento (entrambi con foto di Felice Stagnitto), dedicato al culto della Madonna dei Miracoli, Patrona di Mussomeli.

 

2002: Il canto dell'upupa

2002: Brividi neri (antologia racconti noir con Gordiano Lupi)

2002: La cascata dell'acqua ribelle e Fiammella di luce (fiabe). Le fiabe dei bucanieri. 

2001: Esordio con Non crescere troppo

La foto del castello Manfredonico-Chiaramontano di Mussomeli utilizzata come sfondo, è di Maurizio Di Maria

FOLLOW ME

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon

© 2023 by Samanta Jonse. Proudly created with Wix.com